Cos’è il Marketing Automation: cos’è, esempi e 10+ tool da conoscere

marketing automation cos è
Samuele Cottone

Samuele Cottone

Ho lavorato in multinazionali, startup e PMI, gestendo team composti da decine di persone con un unico obiettivo: portare crescita sostenibile. Diverse esperienze e settori mi hanno permesso di acquisire un approccio specialistico e al contempo una visione olistica. Mi hanno permesso di diventare un Full Stack Marketer (a tempo pieno).
Samuele Cottone

Samuele Cottone

Ho lavorato in multinazionali, startup e PMI, gestendo team composti da decine di persone con un unico obiettivo: portare crescita sostenibile. Diverse esperienze e settori mi hanno permesso di acquisire un approccio specialistico e al contempo una visione olistica. Mi hanno permesso di diventare un Full Stack Marketer (a tempo pieno).

Ho scritto questa super guida sull’ Marketing Automation perché credo che oggi sia davvero necessario conoscere i vantaggi dell’automazione applicati alla gestione delle campagne di marketing.

Paolo Zanzottera, co-fondatore della startup Appocrate, in un suo speech molto famoso sul tema parte dal presupposto che “l’automazione è un processo antichissimo”, quindi perché non sfruttarla e perché non applicarla al marketing?

In questo articolo, vedremo non solo di cos’è davvero il Marketing Automation ma anche a cosa serve, dove applicarlo e quali sono oggi gli usi più comuni. Inoltre, ho selezionato più di 10 tool e software da conoscere se ti occupi di  marketing ho hai un business tutto tuo.

Se sei qui per la prima volta, questo è il 1° sito in Italia sul Full Stack Marketing.

Condividiamo l’approccio olistico al marketing, per portare te ed il tuo business ad un livello superiore, prosperando nel disordine del mondo attuale.

Iniziamo? 

Marketing Automation definizione: cos’è ?

Il Marketing Automation è un modo smart e semplice di rendere automatici moltissimi processi di digital marketing che fatti manualmente assorbirebbero tantissimo tempo e risorse. Il Marketing Automation viene utilizzato grazie a specifici tool e software che hanno specifiche funzioni. 

Se ti occupi di marketing saprai che buona parte del lavoro consiste in azioni di routine a volte anche un po’ noiose, ecco il Marketing Automation permette proprio di facilitare tutte queste operazioni standard. Serve non solo a semplificare i processi ma anche a velocizzarli. 

Tra gli ambiti di applicazione più comuni dell’ Marketing Automation ci sono: 

  • la gestione del lead;
  • la gestione delle campagne social anche di Advertising ( tipo Facebook Ads o Instagram);
  • contatti con i clienti (ad esempio invio di email) e customer care;
  • analisi dei dati anche a livelli più complessi e realizzazione di report di dati. 

In generale, il Marketing Automation è uno strumento che migliora l’efficienza di un’azienda nell’ambito del digital marketing. Il tempo e le risorse risparmiati grazie all’automazione dei processi, permettono di investire nel miglioramento e nell’espansione dell’azienda. 

Marketing Automation: dove conviene applicarlo?

Ho già accennato nel paragrafo precedente quali siano gli ambito di maggior applicazione dei processi di automazione, ma approfondiamo un po’ il tema. Vediamo nello specifico dove e come conviene applicare il Marketing Automation

maketing automation dove conviene

Nuovo qui? Iscriviti per ricevere una email a settimana 📨 sul Full Stack Marketing (é totalmente gratis 🍀)

Gestione delle Ads e del traffico a pagamento 

Un ambito in cui oggi viene sfruttata moltissimo l’automazione è la gestione del traffico a pagamento. Ovviamente non parlo della completa sostituzione della parte “umana” di questo lavoro, ma ci sono ormai un sacco di tool che consentono di ottimizzare al meglio le operazioni di SEM e di Advertising

Entrando più nel particolare, il Marketing Automation viene utilizzato per:

  • creare report e analisi settimanali/mensili sul rendimento delle campagne di advertising intraprese: grazie  al Marketing Automation si possono ottenere e organizzare con a processi automatici senza dover fare ore e ore di compilazione di  report.  L’analisi dei dati raccolti è fondamentale per qualsiasi business perché permette di avere un quadro generale su cosa accade e aggiustare eventuali falle. Analizzare i dati serve a migliorare la qualità e di conseguenza il rendimento delle campagne. 
  • gestione delle offerte e delle promozioni: stare dietro a tutte le promo e programmare manualmente è veramente difficile. Esistono dei tools di Marketing automation che permettono di organizzare una  gestione automatizzata delle offerte, basandosi su dati analitici. Inoltre, è possibile selezionare il valore ottimale dell’offerta, mantenere una posizione nella pubblicità contestuale e risparmiare denaro.

Questi sono solo due ambiti di applicazione dell’ Marketing Automation nell’advertising ma posso benissimo affermare che ormai esiste un tool per ogni esigenza di marketing. Vediamo insieme ulteriori applicazioni. 

Marketing Automation e contents creation

Uno degli ambiti dove viene più applicato è sicuramente quello della creazione dei contenuti. Oggi esistono tool per la creazione di contenuti di qualsiasi tipologia: articoli, post,  email, pagine prodotto e molto altro. 

La creazione dei contenuti impegna davvero tantissimo. Immagina un eCommerce che vende tantissimi prodotti e un povero copywriter che deve produrre testi per oltre 500 prodotti tutti molto simili. Questo è un perfetto caso in cui il Marketing Automation oggi viene applicato. La produzione di contenuti sarà molto più snella e veloce. Ovviamente, c’è quasi sempre bisogno di “un occhio umano” finale per l’approvazione la pubblicazione ma oggi anche questo si sta cercando di superare. I software di creazione di contenuti testuali sono sempre più raffinati e integrano efficientissimi sistemi di correzione grammaticale. 

C’è anche un altro aspetto da considerare e che trovo fondamentale. Spesso gli imprenditori o i proprietari di siti internet aziendali/e Commerce non hanno competenze nella creazione di contenuti ma magari non hanno il budget per assumere qualcuno che se ne occupi. Il Marketing Automation potrebbe essere un’ottima soluzione (certo avere un esperto in azienda dà sempre un valore aggiunto). 

Lo stesso discorso può essere applicato alla produzione di contenuti testuali per i profili social aziendali. 

Marketing Automation e lead generation

Creare Lead significa creare contatti di qualità e in target con il tuo business con i quali interagire  tramite diversi canali (sito, social, email ecc;). Il Marketing Automation permette anche di semplificare la ricerca.

Tra gli esempi più importanti di automazione della generazione di un lead ci sono: 

  • i boot di conversazione istantanea che permettono di farsi trovare sempre da potenziali o acquisiti clienti offrendo la possibilità di farsi contattare sempre garantendo una risposta. Questo processo di automazione delle risposte ai clienti è molto usato in tutti gli ambiti e i software sono sempre più sofisticati.
  • le campagne di email marketing e SMS marketing: immagina di avere 500+ contatti email di clienti, come fai a gestire tutte queste email? In questo ambito l’automazione è proprio necessaria. Le campagne possono essere create in automatico in base al target di riferimento. Ormai i tools permettono di personalizzare moltissimo le email in relazione all’utente che la riceverà. Ti è mai capitato di ricevere una email o un SMS promozionale che inizia con “Ciao TUO NOME, come stai?”, questo è un perfetto esempio di Automazione che punta all’estrema personalizzazione delle campagne do marketing multicanale. 

Per approfondire: SMS marketing per eCommerce: come recuperare i carrelli abbandonati 

Marketing Automation: a cosa serve? (esempi pratici)

Cos’è il Marketing Automation: cos’è, esempi e 10+ tool da conoscere 1

Ora che abbiamo tracciato un quadro abbastanza completo su quali siano gli ambiti di applicazione dell’automazione, rispondo alla domanda più importante: a cosa serve davvero di Marketing Automation

Per rispondere a questa domanda ho deciso di metterti a disposizione un listone di “azioni pratiche” che si possono fare grazie al Marketing Automation migliorando prestazioni, efficienza e produttività di qualsiasi business. 

Ecco a cosa serve davvero il Marketing Automation (esempi pratici):

  1. inviare email ad un grande numero di contatti senza tralasciare la personalizzazione del messaggio;
  2. rispondere alle richieste di informazione tramite i chatbot;
  3. gestire  flussi e la lead generation;
  4. fare analisi di mercato e profilare il lead;
  5. segmentare il target di riferimento;
  6. fare analisi sul rendimento e l’efficacia delle campagne;
  7. analizzare qualsiasi tipo di dato che può servirti per il tuo business (ormai i campi di applicazione sono moltissimi);
  8. analizzare i competitors;
  9. gestire i social aziendali;
  10. risparmiare tempo e risorse (anche economiche);
  11. inviare offerte e promozioni targettizzate e profilate (aumentando così le vendite). 

Sono sicuro che, anche se ci sono tantissimi esempi pratici, questa lista si potrebbe ancora ampliare. Ormai il Marketing Automation viene utilizzato per molteplici e specifiche esigenze. 

Chi è e cosa fa il Marketing Automation Specialist?

maketing automation specialist

Nuovo qui? Iscriviti per ricevere una email a settimana 📨 sul Full Stack Marketing (é totalmente gratis 🍀)

Il Marketing Automation Specialist è un professionista che si occupa della gestione dei tools e software di automazione e pianifica i flussi di lavoro. Molti credono che non esista una “componente umana” quando si  parla di processi automatizzati, ma non è così. Non possono fare tutto i software.

Un Marketing Automation Specialist si occupa proprio di questo e ha un compito fondamentale e cruciale per la riuscita dei processi di automazione

La prima cosa che deve fare chi si occupa di Marketing Automation è scegliere i tool adatti al tipo di business o azienda per la quale lavora. Ad esempio, per un’azienda che ha un target che usa poco i social ma moltissimo l’email non avrebbe senso investire in software super sofisticati per la gestione dei profili social ma, piuttosto, scegliere un tool di email marketing all’avanguardia. Un Marketing Automation Specialist deve analizzare tutti questi aspetti. 

Dopo questo primo step, il Marketing Automation Specialist è quello che gestisce tutti i tools che un’azienda usa, progammandoli al meglio. Infine, deve monitorare tutte le attività e analizzare risultati in relazione agli obiettivi. 

Deve avere delle competenze tecniche, conoscere bene tutti i tools disponibili e avere un buon bagaglio di digital marketing e advertising. Si tratta di una figura trasversale e molto versatile. 

Marketing Automation: tool da conoscere assolutamente 

marketing automation tool

Arriviamo alla parte un po’ più pratica e utile di questa guida e parliamo dei tool che devi assolutamente conoscere se vuoi implementare strategie di Marketing Automation nel tuo business.

Ho diviso i tool in base all’utilizzo e alla tipologia per facilitare la ricerca e la scelta di quello più adatto alla tue esigenze. 

Iniziamo! 

E-mail Automation

Ecco una selezione di tool che puoi usare per l’email automation e per la gestione dell’email marketing. 

1. MAILCHIP:  è uno dei tool di email marketing  più utilizzati in Italia. Ha un’interfaccia super intuitiva, è molto semplice da utilizzare e puoi integrare tantissime funzioni.  Viene considerato anche uno dei più veloci ed efficienti. Ti permette anche di creare landing page, report e analisi ma il suo scopo principale è la gestione dell’email marketing. I PRO di Mailchip sono sicuramente il prezzo accessibile e la facilità di utilizzo, infatti è adatto anche ai principianti. Se, invece, devo dirti qualcosa che non mi piace proprio di Mailchip è la poca scelta tra i template per email. 

2. SENDFOX: altro tool per la gestione dell’email marketing. Ha più o meno le stesse funzioni di Mailchip anche se in molti la considerano la sua alternativa migliore. L’interfaccia è un po’ più complesso (ma niente di impossibile!). Quello che mi piace di più è che permette una maggiore personalizzazione delle email e in particolare del font, dei colori e dei link da inserire. 

3. SENDER: è il tool più giovane tra quelli proposti. Ha una mission precisa: fornire uno strumento perfetto di email marketing per eCommerce. Non ha moltissime funzioni ma visto che si tratta di un tool gratuito pensato per una nicchia specifica, perchè non provare. 

4. MAUTIC: rispetto a quelli già citati ha una particolarità rilevante, cioè si tratta di un software OpenSource. Questo significa che si appoggia ad una community attraverso la piattaforma GitHub. Con questo tool si possono creare template mail completamente personalizzabili, creare workflow e fare A/B test facilmente. Secondo me è una buona alternativa ai classici strumenti sul mercato. 

Marketing Suite

Le Marketing Suite sono tool o software che permettono di gestire tanti aspetti della propria strategia di marketing in maniera automatica. Ecco alcuni tra i più utilizzati. 

5. HUBSPOT: è sicuramente uno dei più famosi e utilizzati software all-in-one di Marketing Automation. Ha tantissimi utilizzi: email marketing, blog copywriting, analisi, landing page, gestione flussi. Si avvale di editor avanzati. Tra gli aspetti migliori abbiamo assolutamente la facilità di personalizzazione dei template e un supporto tecnico davvero efficiente. Ha un costo abbastanza importante, ma esiste anche una versione Starter (che ha però funzioni abbastanza limitate). 

6. SENDINBLUE: anche questo è un tool all-in-one di Marketing Automation molto utilizzato e che ha molteplici funzioni. Si può utilizzare anche per la messaggistica oltre che per le email. Le funzionalità più interessanti sono: Automation split tests, il Predictive sending e il Predictive content. Oggi è uno tra i più economici ma presenta comunque editor avanzato e molte template da poter modificare. Una pecca riscontrata da chi lo utilizza è che a volte le email mandate tramite questo tool vengono identificate come spam. 

Ti segnalo anche ActiveCampaign e Marketo (ottimo se vuoi report molto dettagliati sulle attività). 

Gestione Social Media e altri tool da conoscere

In questa sezione vedremo i tool di Marketing Automation che servono per la gestione dei profili social aziendali e altri software con vari scopi che non puoi non conoscere oggi se lavori nel marketing. 

7. Driftrock: è un tool che serve a gestire le campagne Facebook. Il suo principale scopo è quello di creare nuovi contatti e generare conversioni. Ha diverse funzionalità interessanti e permette di automatizzare molte attività che richiedono molto tempo. 

8. Faceboardpro: è un tool che permette di automatizzare la gestione delle campagne Facebook. Credo sia particolarmente interessante perché ha un costo molto basso, se il tuo budget è limitato non devi rinunciare al Marketing Automation. La sua particolarità è che è un servizio che si gestisce tutto in cloud. 

Potrebbe interessarti anche: Facebook Ads – guida: come funziona e come definire il budget di una campagna

9.  Pardot: è un tool che permette di far lavorare in completa sinergia i team di vendita e di marketing. La principale attività è quella aiutare un’azienda a chiudere le trattative e a generare un ROI positivo. Ha uno strumento eccellente di classificazione dei contatti 

10. Klaviyo: è una piattaforma di growth marketing. Può essere utilizzato se si ha una strategia multicanale infatti permette la gestione della presenza di un’azienda nelle email, nel sito aziendale ma anche in un’app. Un servizio davvero completo anche se non semplicissimo da utilizzare. 

11. Ninja Blaster: serve principalmente a monitorare tutte le varie campagne attive in maniera automatica (così non dovrai stare h24 connesso). Può essere davvero molto utile per chi non riesce più a stare al passo con tutto o per chi gestisce flussi molto grandi di dati. Permette anche di programmare e pubblicare post per i social in automatico. 

12. AdEspresso:  questo strumento ti assiste nella creazione, nella gestione e in alcuni casi nell’automazione. Altre caratteristiche importanti sono i test A/B, le analisi, le dashboard personalizzabili e la possibilità di creare regole personalizzate per l’automazione.

Marketing Automation: i pareri CONTRO

contro marketing automation

Fino a questo punto ti ho parlato dei vantaggi che può avere l’automazione sulla gestione delle campagne di marketing, tuttavia c’è anche chi è contro l’implementazione del Marketing Automation.

Mi ha particolarmente colpito un articolo letto su medium.com dal titolo “Marketing Automation Must Die” di Mitch Joel. In questo articolo critica principalmente le tecniche di automazione utilizzate per l’email marketing che sembrano rendere meno credibile questo strumento. Parla anche di esempi scadenti di marketing automation e di come l’automazione ha incentivato lo “sfruttamento” di chi lavora nel marketing offrendo compensi sempre più bassi. 

Un altro parere contro il Marketing Automation è quello di Mikko Alasaarela che nel 2016 scrive un articolo dove evidenza già da subito alcuni dei problemi della sua applicazione. Uno dei problemi descritti è l’accumulo da parte dei clienti di centinaia di email promozionali che non vengono aperte. Grazie all’automazione, infatti, si possono mandare ai propri clienti moltissime email, ma siamo sicuri che le leggeranno? Tutti ormai utilizzano questi software di automazione mandando anche più di una email al giorno ai propri contatti. 

Bots are taking over” così Alasaarela  inizia la seconda parte del suo articolo e continua spiegando “Il motivo per cui i bot stanno proliferando è che la tecnologia si adatta molto meglio del lavoro umano. Il software sta mangiando il mondo, come si suol dire. 3784 fornitori di software di automazione del marketing non possono sbagliarsi!

Oggi il dibattito sul tema si è decisamente ampliato ed evoluto portando i professionisti del settore a dividersi letteralmente su due fronti, chi è a favore e, anzi, incentiva l’automazione e chi è ancora diffidente.

Tu cosa ne pensi? 

Conclusioni: l’automazione del marketing è il futuro? 

No, il Marketing Automationè già il presente! Se ancora hai qualche dubbio e non vuoi intraprendere la strada dell’automazione per il tuo business, informati e inizia questa avventura. 

Pianificare e gestire le campagne di marketing non è facile come sembra, ma grazie all’automazione alcuni processi sono già diventati molto più semplici! Perché non farlo anche per il tuo business? Considera che siamo già immersi in un oceano di dati e il livello crescerà sempre di più. 

Senza software di Marketing Automation sarà sempre più difficile rimanere a galla!

Cosa ne pensi?


>>>Vuoi far crescere il tuo business? Scopri come fare con l'approccio Full Stack Marketing!

>> CLICCA QUI PER SCOPRIRE DI PIU' <<

Ti è stato utile questo contenuto? Condividilo con una persona a cui tieni:

Facebook
Telegram
LinkedIn
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *