Facebook Ads – guida: come funziona e come definire il budget di una campagna

guida facebook ads
Samuele Cottone

Samuele Cottone

Ho lavorato in multinazionali, startup e PMI, gestendo team composti da decine di persone con un unico obiettivo: portare crescita sostenibile. Diverse esperienze e settori mi hanno permesso di acquisire un approccio specialistico e al contempo una visione olistica. Mi hanno permesso di diventare un Full Stack Marketer (a tempo pieno).
Samuele Cottone

Samuele Cottone

Ho lavorato in multinazionali, startup e PMI, gestendo team composti da decine di persone con un unico obiettivo: portare crescita sostenibile. Diverse esperienze e settori mi hanno permesso di acquisire un approccio specialistico e al contempo una visione olistica. Mi hanno permesso di diventare un Full Stack Marketer (a tempo pieno).

Facebook Ads è uno strumento fondamentale per chi si occupa di advertising online e per chi gestisce  eCommerce e non dovrebbe avere nessun segreto. Ma per diventare un ninja di questa piattaforma bisogna partire dalle basi. 

Ecco perchè ho scritto questa guida completa su Facebook Ads. Parleremo di come funziona, quali vantaggi ha, che tipi di inserzioni puoi usare, come si definisce il budget di una campagna e molto altro. 

Se sei qui per la prima volta, questo è il 1° sito in Italia sul Full Stack Marketing.

Condividiamo l’approccio olistico al marketing, per portare te ed il tuo business ad un livello superiore, prosperando nel disordine del mondo attuale.

Adesso iniziamo !

Cos’è Facebook Ads?

Cominciamo dalle basi perché anche se oggi è uno dei sistemi di ads per social più utilizzati è sempre importante capire di che si tratta. Facebook Ads è una piattaforma sviluppata da Meta (Facebook) che permette di creare inserzioni pubblicitarie direttamente sul social. Ads Manager è invece il tool che permette la gestione delle inserzioni.

La creazione di post, foto e pagine sponsorizzate permette alle aziende di farsi conoscere e di raggiungere un pubblico molto ampio, infatti ancora oggi è uno strumento molto utilizzato. La piattaforma sfrutta l’infinita quantità di dati che detiene Facebook per indirizzare e organizzare la pubblicità in modo che il messaggio arrivi sempre ad un pubblico in target.

Ovviamente, per poterlo utilizzare un’azienda deve avere una pagina Facebook aziendale attiva.

Facebook Ads: come fare?

Come si usa Facebook Ads? È cos’ facile come sembra? In realtà non è complesso, basta prenderci la mano. La prima cosa da fare è accedere anche ad Ads Manager che, come ho già detto all’inizio, è il tool di gestione delle inserzioni.

Un’altra cosa importante da fare è scaricare il pixel di Facebook.

Cos’è il pixel di Facebook?

Il pixel di Facebook è semplicemente un codice di trading che viene assegnato ad un determinato sito/eCommerce web che usa Facebook Ads. Si tratta di un pezzo di codice HTML che deve essere inserito nelle pagine del sito interessato. Si crea all’interno dell’account Business Manager di Facebook e si collega direttamente al proprio dominio.

Il pixel serve a tracciare il traffico e le conversioni che vengono effettuate dagli utenti e aiutano a capire quanto traffico proviene dalle inserzioni a pagamento di Facebook.

Facebook Ads: dove pubblicare le inserzioni?

Nel rispondere alla domanda “Come funziona Facebook Ads?”, o deciso di approfondire questo argomento perché mi sono reso conto che molti pensano che Facebook consista solo nella homepage e si può sfruttare solo quella pagina per le inserzioni in realtà non è così.

facebook ads dove

Nuovo qui? Iscriviti per ricevere una email a settimana 📨 sul Full Stack Marketing (é totalmente gratis 🍀)

Ecco dove puoi posizionare le inserzioni di Facebook Ads:

·        Marketplace

·        Video

·        Homepage

·        Risultati della ricerca per una determinata keyword

·        Storie di Facebook

·        Instant Article

·        Feed degli utenti in base al target di riferimento

·        Messenger con risposte automatiche

Non posso consigliarti quale sia il luogo migliore dove inserire le tue inserzioni perché bisogna valutare bene la tipologia di prodotto sponsorizzato e il target.

Campagna Facebook Ads: gli obiettivi  

Una delle prime cose da fare quando si inizia una campagna su Facebook Ads è stabilire l’obiettivo. Non tutte le campagne di Facebook Ads sono uguali. Vedremo tra poco anche le varie tipologie, ma prima voglio fare un focus sugli obiettivi.

Trovo molto interessante che Facebook ti permetta di impostare un obiettivo principale sul quale impostare la tua campagna. 

Nello specifico i 3 obiettivi che puoi scegliere sono:

1.  Notorietà: servono a generare interesse e a farsi conoscere. Sono utilizzate per lo più da nuovi brand/eCommerce o quando viene lanciato un nuovo prodotto/servizio. Ti permettono di raggiungere un numero ampio di persone e contatti. Le campagne di notorietà si pagano ogni 1000 visualizzazione anche se si può impostare un numero massimo di views.

2.  Considerazione: sono campagna che mirano ad un pubblico che già conosce o ha già avuto a che fare con l’azienda. Servono a generare traffico al sito/eCommerce e puntano a far “cliccare” inserzione all’utente. Grazie a queste campagne si aumentano le interazioni fra brand e pubblico. Risultano molto efficaci quando si sta pubblicizzando un’app per mobile poiché moltissimi utenti iniziano a scaricarla (esempio recente: Vinted – anche se ha sfruttato anche tantissimi altri canali).

3.  Conversione: sono quelle utilizzate con il solo scopo di aumentare il tasso di conversione e le vendite di un eCommerce/attività commerciale. Questo tipo di campagna deve essere sempre abbinato ad un indirizzo commerciale e vengono usate tantissimo per il local marketing. Facebook Ads mostrerà questo tipo di inserzioni ad un pubblico targettizzato che ha più probabilità di effettuare una conversione.

Tipi di inserzioni Fb Ads: quali sono?

 Come già detto, le inserzioni di facebook Ads non sono tutte uguali e si differenziano anche per tipologia. Sulla guida di Facebook dedicata alle ads vengono individuati 4 tipi principali di inserzioni che si possono utilizzare per le campagne

Ecco lo schema: 

tipi di inserzioni facebook ads
  1.  Inserzioni con immagini

Il potere delle immagini e della grafica  si può sfruttare anche per le inserzioni Facebook Ads. I contenuti visivi attirano gli utenti ma non basta. Quando si crea una campagna è sempre importante pensare ad una grafica dedicata che rimanga davvero impressa. 

Info utili: scegliere un’immagine in JPG o PNG di almeno 1080 x 1080 pixel; testo di massimo 125 caratteri e titolo di circa 27/30. 

  1. Inserzioni video

Ti permette di caricare video promozionali che hai già realizzato o puoi utilizzare lo strumento di creazione dei video. Quando si sponsorizza un prodotto avere un video promozionale che ne mostra il funzionamento può essere molto utile per i potenziali clienti. Se hai dei budget un po’ più alti, i video sono sicuramente un ottimo strumento per fare pubblicità. 

Info utili: formato video MP4, MOV o GIF compresso  H.264; almeno 1080 x 1080 pixel. L’audio è sempre consigliato. Per i testi valgono le stesse indicazioni delle inserzioni con immagini. 

  1. Inserzioni carosello

Sono un vero e proprio trend. I caroselli di immagini permettono di condividere fino a 10 tra immagini e video in un’unica inserzione/post. Si possono aggiungere i link per ogni contenuto, quindi è utile anche per presentare più prodotti alla volta. 

Info utili: le indicazioni sui formati di immagini e video e sui caratteri dei testi sono le stesse di prima, tuttavia bisogna fare attenzione che le dimensioni massime del file immagine si di 30 MB e le dimensioni massime del file video siano di 4 GB.

  1. Inserzioni con raccolta

Serve a mostrare gli articoli direttamente dal catalogo dei prodotti. Ci sono tantissime opzioni di visualizzazione, alcune anche molto dinamiche ed efficaci. Permette di acquistare direttamente e passare al carrello del tuo eCommerce. Sono davvero molto efficaci soprattutto in periodi di sconti e promozioni flash. 

Info utili: le indicazioni sono invariate ma ricorda che l’URL della pagina di destinazione è sempre obbligatorio,

 Facebook Ads: 4 vantaggi da considerare nel 2022

Soprattutto all’inizio molti imprenditori erano un po’ scettici nell’investire in ads di Facebook. Oggi si è rivelato uno strumento fondamentale per campagne di advertising vincenti.

Ho individuato i 4 vantaggi principali di Facebook Ads da prendere in considerazione oggi:

1.      La selezione il target di riferimento in base ai dati: Facebook (oggi Meta) è una delle società che gestiscono più dati di utenti al mondo. Poter sfruttare l’enorme database che permette di targhettizzare il pubblico (sesso, età, localizzazione e molto altro) è uno dei vantaggi principali di Facebook Ads che nessun altro tool o piattaforma di advertising può garantirti.

2.      Genera traffico: Facebook, anche se ha visto giorni migliori, è un social molto utilizzato con oltre 2,8 miliardi di utenti attivi al mese. Sicuramente è un social molto attivo e può garantire un enorme vantaggio in termini di generazione di traffico al proprio sito aziendale o eCommerce.

3.      Permette di monitorare i nuovi trend: il business ormai segue i trend ed essere presenti su un social “vivo” come Facebook ti permette di cavalcare l’onda delle novità facendo diventare virali le tue campagne più innovative (se vuoi saper come far ricordare le tue campagne, studia bene questa  guida sulla Pubblicità comportamentale).

4.  Aumenta la visibilità e la brand reputation: Facebook Ads permette di creare annunci ricchi di contenuto e graficamente accattivanti. Se curi molto bene la programmazione e la pubblicazione dei tuoi annunci su Facebook Ads aumenterai sicuramente non solo la visibilità ma anche la brand reputation.

Come definire il budget di una campagna Fb Ads?

Dare una risposta univoca e definitiva a come si definisce un budget di una campagna Facebook non è facile perché entrano in gioco tantissimi fattori, tuttavia ecco alcuni consigli.

 La prima cosa da fare è stimare, magari insieme al tuo team o al cliente interessato, un tetto massimo e minimo di spesa cercando di non distaccarsi mai da quanto prefissato almeno all’inizio. Inoltre, grazie al programma si può capire qual è il costo medio di un click per una determinata campagna e in questo modo si può calcolare una stima del budget.

Per farlo basterà moltiplicare il costo medio di un click per la stima di traffico che si vuole raggiungere (ad esempio 2000 utenti/visualizzazioni).

Ecco la semplice formula per definire il budget di una campagna Fb Ads:

0,18 euro (costo per click) x 2000 click = 360 euro

Una volta ottenuta questa stima (non sono dati certi perché tutto dipende dai reali utenti e click raggiunti) puoi decidere in base alle disponibilità e alle esigenze di definire il budget.

Per aiutarti, trovo molto interessante questa infografica sul costo medio per click (fonte):

costo medio click campagna facebook ads

Nuovo qui? Iscriviti per ricevere una email a settimana 📨 sul Full Stack Marketing (é totalmente gratis 🍀)

TIPS: ricorda sempre di impostare il limite di spesa alle tue campagne!!

C’è qualcos’altro che possiamo approfondire insieme?

Fammelo sapere in un commento o contattami!  


>>>Vuoi far crescere il tuo business? Scopri come fare con l'approccio Full Stack Marketing!

>> CLICCA QUI PER SCOPRIRE DI PIU' <<

Ti è stato utile questo contenuto? Condividilo con una persona a cui tieni:

Facebook
Telegram
LinkedIn
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *