Newsletter per eCommerce: 7 consigli per renderla efficace e aumentare le vendite

newsletter per ecommerce
Samuele Cottone

Samuele Cottone

Ho lavorato in multinazionali, startup e PMI, gestendo team composti da decine di persone con un unico obiettivo: portare crescita sostenibile. Diverse esperienze e settori mi hanno permesso di acquisire un approccio specialistico e al contempo una visione olistica. Mi hanno permesso di diventare un Full Stack Marketer (a tempo pieno).
Samuele Cottone

Samuele Cottone

Ho lavorato in multinazionali, startup e PMI, gestendo team composti da decine di persone con un unico obiettivo: portare crescita sostenibile. Diverse esperienze e settori mi hanno permesso di acquisire un approccio specialistico e al contempo una visione olistica. Mi hanno permesso di diventare un Full Stack Marketer (a tempo pieno).

Stai pensando di scrivere una newsletter per eCommerce ma non sai da dove iniziare? Ho scritto questa guida proprio per aiutarti. Inizieremo a capire cos’è una newsletter per eCommerce e cosa scriverci. Alla fine ti darò i miei 7 consigli utili per rendere una newsletter efficace e che ti permetterà di arrivare dritto al cuore della tua community. 

Se sei qui per la prima volta, questo è il 1° sito in Italia sul Full Stack Marketing

Condividiamo l’approccio olistico al marketing, per portare te ed il tuo business ad un livello superiore, prosperando nel disordine del mondo attuale. 

Adesso iniziamo! Ecco la guida definitiva su come creare una perfetta newsletter per eCommerce

Newsletter per eCommerce: cos’è?

Partiamo dalle basi! Sai cos’è una newsletter per eCommerce? Con newsletter si intende l’invio periodico di email ai clienti o utenti iscritti con l’obiettivo di promuovere l’attività, informare e aumentare le vendite. 

La newsletter ha la caratteristica di essere inviata periodicamente ai propri utenti, di solito a cadenza settimanale o mensile. Inoltre, di solito ogni newsletter ha un tema principale sulla quale sviluppare tutti i contenuti, ma ne esistono anche di diversi tipi. 

Se hai un eCommerce e non hai mai pensato ad una newsletter per la tua community di clienti, questo articolo ti darà la giusta ispirazione. Nel grafico qui sotto puoi vedere molto chiaramente che l’email oggi riserva il miglior ROI (Return on investimento) rispetto a qualsiasi altro strumento: 

roi neswletter per ecommerce

Nuovo qui? Iscriviti per ricevere una email a settimana 📨 sul Full Stack Marketing (é totalmente gratis 🍀)

Come vedi le email possono dare un apporto importante alla tua strategie di vendita online e la newsletter può far letteralmente “schizzare” il tuo eCommerce. Ma come si fa? Quali sono i reali vantaggi? Non avere fretta, ti spiego tutto in questa guida.  

A cosa serve la newsletter per eCommerce?

Ad aumentare le vendite! So che questa è l’unica risposta che chi ha un eCommerce vuole sentirsi dare ed è così, avere una newsletter efficace permette davvero di aumentare le vendite online. Ma non è tutto, la newsletter può servire anche ad altri scopi e riserva numerosi vantaggi per un eCommerce.

In generale la newsletter di un eCommerce può servire a:

  1. presentare i prodotti: la newsletter può concentrarsi sulla presentazione di uno o più prodotti in maniera più approfondita e dettagliata rispetto alla descrizione prodotto che si trova nella pagina dell’eCommerce. Questo ha sicuramente il vantaggio di un maggiore engagement dell’utenza e un aumento delle vendite. 
  2. raccontare la filosofia del brand, dell’azienda o la storia dei fondatori: la newsletter ti dà la possibilità di raccontare e raccontarsi a chi legge. Ecco perché scrivere una newsletter è un’ ottima occasione per fare un po’ di storytelling aziendale.
  3. informare sulle nuove uscite e sulle novità: la newsletter ti permette di informare in modo chiaro e puntuale i tuoi clienti sui  nuovi prodotti presenti sul tuo eCommerce. 
  4. condividere gli obiettivi e l’andamento dell’attività: con l’obiettivo di fidelizzare sempre di più i clienti e farli sentire parte di una “grande famiglia”, la newsletter potrebbe anche servire per raccontare la crescita e l’andamento del tuo eCommerce. Questo contribuisce a creare un senso di community che è oggi fondamentale per assicurarsi la fidelizzazione del cliente.

Riassumendo in quattro parole, la newsletter per un eCommerce serve a VENDERE, FIDELIZZARE, INFORMARE e RACCONTARSI.

 Newsletter per eCommerce: cosa scrivere?

Passiamo alla parte pratica, cosa si scrive nella newsletter per eCommerce?  Esistono diversi tipi di newsletter e i contenuti dipendono molto anche dal tipo di brande o eCommerce che si ha.

Per aiutarti ho selezionato i tipi di contenuto da scrivere in una newsletter aziendale per eCommerce:

News di settore 

La newsletter già dal nome ti preannuncia che deve contenere delle news e delle notizie. Ecco perché una strategia molto interessante è quella di includere nella tua newsletter per eCommerce tutte le più interessanti news di settore che possono interessare alla tua community. Inoltre, fornire informazioni utili e sempre aggiornate sul tuo settore ti garantirà credibilità e professionalità agli occhi dei clienti. 

Se capiscono che ci sai fare e che conosci veramente quello che vendi, sarà più semplice fidelizzare i clienti. 

News Aziendali 

Ci sono delle novità nel tuo eCommerce? Hai acquisito un nuovo brand? Hai raggiunto un importante obiettivo di vendita o è arrivato un nuovo membro del team? Raccontalo  nella newsletter. Questo ti aiuterà a creare una vera e propria comunità, una famiglia, di clienti che piano piano si interessano ai tuoi progressi e alla tua crescita aziendale. 

Se non hai particolari novità da raccontare, svela ogni volta un pezzo della tua storia. Ad esempio, puoi raccontare come è nato il tuo eCommerce, quali sono stati i primi prodotti che hai venduto o il tuo percorso professionale, un po’ di storytelling non fa mai male ed è un ottimo modo per avvicinare il cliente ai tuoi prodotti. 

Articoli utili o guide

La newsletter può essere un ottimo momento di “formazione” per  i tuoi clienti. C’è chi parla di vera e propria educazione del cliente. Ovviamente questa tipologia di contenuti dipende molto dal tipo di eCommerce che hai. Ad esempio, se rivendi vini potresti pensare ad una newsletter che dia un po’ di passi di enologia o tips di conservazione del vino. Raccontare la storia di un prodotto può essere anche molto interessante ed educativo. 

Puoi sperimentare tutto quello che vuoi, unica raccomandazione: tutto ciò che scrivi deve avere uno scopo preciso e soddisfare un possibile bisogno di chi legge. 

Testimonianze e recensioni

Una newsletter può includere anche le ultime recensioni positive o testimonianze di clienti che decidono di scrivere qualcosa sul tuo servizio. Questo ambito è molto rischioso perché puoi cadere nella tentazione di autocelebrarsi. L’autocelebrazione nelle email di marketing è sempre da evitare, non è molto apprezzata dai clienti. Però se i tuoi clienti scrivono dei commenti interessanti sulla tua attività, puoi trovare un modo elegante e smart per condividerli con il resto della community. Un’idea può essere creare delle case history di clienti soddisfatti che usano nella vita quotidiana i tuoi prodotti (mi raccomando non barare facendoti scrivere una recensione super top dalla zia!).

Hai visto quante cose si possono scrivere in una newsletter per eCommerce, è importantissimo sfruttare la forza dell’email marketing. Sai che grazie ad una email puoi recuperare i carrelli abbandonati del tuo eCommerce? Ti spiego come QUI

7 consigli pratici e efficaci per newsletter per eCommerce

Adesso è arrivato il momento dei consigli pratici che ti permetteranno in poche mosse di mettere a punto una perfetta newsletter per eCommerce. L’importante è non improvvisare. La newsletter è una delle tue vetrine virtuali che ti permette di arrivare direttamente al consumatore, sembra facile realizzarla ma l’attenzione ai dettagli può farla diventare davvero efficace e farti aumentare le vendite. 

Iniziamo subito senza perdere tempo, ecco i miei 7 consigli per una newsletter per eCommerce perfetta

1. Studia il destinatario

Prima di iniziare a scrivere la tua newsletter, fai uno studio sul tuo cliente tipo e capisci chi sarà davvero il destinatario della tua newsletter. Questo può aiutarti tantissimo non solo per scegliere il contenuto delle email ma anche per decidere il tone of voice da utilizzare. Ad esempio, se i tuoi clienti abituali sono esperti del settore puoi usare un linguaggio tecnico ma se il tuo pubblico è molto eterogeneo allora è meglio optare per un linguaggio semplice. Cerca anche di capire l’età media dei tuoi clienti, se sono giovanissimi il linguaggio deve essere adatto a loro. 

Per rendere l’email ancora più efficace c’è un vecchio trucco che chi lavora con l’email marketing ormai conosce benissimo: usa la personalizzazione. Puoi scaricare un programma che ti permette di personalizzare le email con il nome del destinatario. Vedrai che il tasso di apertura della tua newsletter aumenterà. 

newsletter nome cliente

2. Cura la grafica e l’oggetto

In molti hanno dimostrato che una newsletter con una grafica curata è molto più efficace e coinvolgente per chi la legge. Non serve essere geni della grafica, oggi esistono tantissimi tool che possono semplificare la realizzazione di una newsletter e ti permettono di sperimentare con grafica e immagini. 

Anche l’oggetto è importantissimo in una newsletter, infatti è la seconda cosa, dopo il mittente, che un utente legge quando riceve una email come puoi vedere nel grafico realizzato sulla base di uno studio pubblicato su litmus.com

grafico newsletter per ecommerce

Nuovo qui? Iscriviti per ricevere una email a settimana 📨 sul Full Stack Marketing (é totalmente gratis 🍀)

TIPS: non usare parole commerciali nell’oggetto (offerta, saldi, promozione, ecc;) perché potrebbero essere considerate degli spam e verranno cancellate dai destinatari senza che neanche le abbiano lette. 

3. Non dilungarti troppo

La newsletter è in ogni caso una mail promozionale e per quanto può essere interessante e utile all’utente non devi essere troppo prolisso. Il tempo di lettura medio deve essere un paio di minuti. Se vuoi approfondire qualche contenuto, puoi sempre inserire dei link esterni al tuo sito che permetteranno all’utente che vuole approfondire di farlo.

La newsletter viene inviata periodicamente quindi hai tutto il tempo per recuperare nella prossima mail quello che non hai detto nella precedente senza aumentare il tasso di abbandono “per sfinimento” dei tuoi destinatari. 

4. Scegli l’ora giusta

La newsletter non è una mail di lavoro ma di svago, tuttavia esiste anche per questo un orario perfetto di invio che ti garantisce un tasso di apertura e lettura più alto. Nello schema qui sotto puoi vedere chiaramente il risultato dei dati raccolti che ti suggerisce che orario scegliere per la newsletter.  

orario newsletter

5. Crea un piano editoriale

L’improvvisazione non è mai la giusta scelta. Crea un piano editoriale per newsletter nel quale inserire gli argomenti da approfondire per ogni invio e la scadenza di realizzazione. Programmare per tempo ti permetterà di organizzare meglio i contenuti e le idee. Allinea il piano editoriale con le novità più importanti che riguardano il tuo eCommerce e cerca sempre di rispettare le tempistiche che ti sei imposto. 

Gestire il flusso dei contenuti con un piano editoriale efficace è il modo migliore per organizzare il lavoro. 

6. Non cambiare mai giorno di invio 

Non è importante ogni quanto invii la newsletter, va bene ogni settimana o una volta al mese, l’importante è essere coerenti e precisi. Se hai mandato la prima newsletter il giovedì, i tuoi clienti si aspettano che tu continui a farlo nello stesso giorno. Cambiare la giornata o la frequenza di invio continuamente può farti apparire poco preciso o mal organizzato. La newsletter deve essere un appuntamento fisso, atteso con ansia o meno, per i tuoi clienti. La precisione nell’email marketing è molto importante. 

7. Permetti la disiscrizione 

Questo consiglio ti sembrerà un po’ strano ma è importantissimo che gli iscritti alla tua newsletter la ricevano solo perché lo vogliono. La newsletter non è una semplice email di marketing a scopo promozionale, non è uno spam, si tratta di un vero e proprio prodotto editoriale che deve essere atteso e apprezzato dalla tua community. 

Inserire un link/form che permette la disiscrizione darà la possibilità ai tuoi utenti di scegliere se continuare o meno a ricevere la newsletter in piena libertà. 


>>>Vuoi far crescere il tuo business? Scopri come fare con l'approccio Full Stack Marketing!

>> CLICCA QUI PER SCOPRIRE DI PIU' <<

Ti è stato utile questo contenuto? Condividilo con una persona a cui tieni:

Facebook
Telegram
LinkedIn
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *